Alimentazione durante l’allattamento: qualche consiglio.

Imparare a nutrirsi in modo sano, vario ed equilibrato è fondamentale in generale, ma soprattutto per una mamma durante l’allattamento.

Durante l’allattamento il fabbisogno calorico aumenta ancora di più che durante la gravidanza, quindi è importantissimo alimentarsi bene e correttamente.

Cosa mangiare

Contrariamente a ciò che si dice, non esistono cibi che aiutano a produrre più latte: è il mangiare correttamente che fa lavorare bene la ghiandola mammaria. Allo stesso modo, non esistono cibi da evitare perché “guastano” il latte: alcuni alimenti possono infatti dare ad esso un sapore leggermente diverso, ma questo potrebbe essere positivo per abituare il bambino a sentire sapori differenti.

La mamma che allatta ha bisogno di un apporto maggiore di calorie, circa 500 kcal in più nell’arco dell’intera giornata, per sopperire alle energie richieste durante il continuo processo della lattazione; si tratta di un’aggiunta tutto sommato di modesta entità, che non subisce variazioni dipendenti da quanto a lungo si decida di allattare.

Quali sono le sostanze nutritive che vengono utilizzate di più

Le sostanze nutritive che vengono utilizzate in modo più massivo in questa fase sono le proteine, che vanno quindi integrate in maniera più massiva rispetto al normale quantitativo assunto; aumenta anche il fabbisogno di vitamina B, vitamina A, vitamina C e vitamina E , il fabbisogno di vitamina D aumenta di circa 4 volte, altri elementi da integrare in quantità superiori rispetto a quella che è la normale alimentazione individuale sono iodio, calcio e fosforo.

Anche il bisogno di bere acqua aumenta leggermente durante l’allattamento ma si tratta più di una percezione emotiva che di reale esigenza, volta ad aumentare la produzione di latte in risposta alla suzione del bimbo, infatti, il rene della mamma riesce a risparmiare liquidi limitandone la dispersione con le urine.

Dieta

Mangiare tutto, quindi, variando gli alimenti:

  • Frutta
  • Verdura
  • Cereali
  • Pesce
  • Carni bianche
  • Latticini
  • Grassi
  • Olii

in modo equilibrato, senza quindi eccedere nell’assunzione di ogni tipo di nutriente, con pasti regolari, tenendo presente che i carboidrati sono molto importanti e l’apporto delle calorie dovrebbe derivare da essi almeno per il 55% del totale.

L’allattamento è una fase bellissima, di consolidamento del rapporto tra mamma e bimbo, in cui si inizia a conoscersi e comprendere i segnali del proprio piccolo: godetevelo appieno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *