Rinowash: Come si usa?

Capita spesso che, a causa di un raffreddore o di naso chiuso, non si riesca a respirare bene.
È una sensazione molto fastidiosa, per grandi e per piccini, che spesso genera disagio, malessere, nervosismo e soprattutto impedisce il riposo notturno. Ecco perché, chi soffre frequentemente di affezioni alle vie respiratorie, dovrebbe possedere un lavaggio nasale Rinowash.

Tra gli accessori per aerosol più diffusi, il Rinowash è sicuramente uno dei più apprezzati, un ottimo alleato per la cura delle vie respiratorie superiori adulti e bambini, sia a livello preventivo che curativo.

Cos’è il Rinowash?

Si tratta di un apparecchio per l’irrigazione nasale che permette un’igienizzazione completa, profonda e non invasiva delle cavità, spesso ostruite da muco e batteri.

Il lavaggio nasale è importantissimo soprattutto nei primi anni di vita, non solo per la particolare sensibilità di questa zona, ma anche per l’impossibilità dei bambini molto piccoli di soffiarsi il naso.

Come funziona?

Nebulizzando anche solo della semplice soluzione fisiologica attraverso questa apparecchiatura, si riesce a liberare il naso, favorendo la fluidificazione del catarro e del muco. Tenere il naso pulito, permette sia di respirare meglio, sia di avere maggiore resistenza alle patologie ad esso relative come raffreddore, naso chiuso, tosse, riniti e molte altre. Il naso, infatti, è un prezioso filtro che depura le particelle più voluminose dell’aria che entrano in contatto con l’apparato respiratorio. Indicato per tutte le età, tutti ne possono trarre giovamento. È particolarmente utile sin dai primissimi anni di vita, poiché senza controindicazioni.

Come si usa?

Niente paura, la procedura è estremamente semplice:
bisognerà scegliere prima l’adattatore giusto per la dimensioni delle narici; esistono, infatti, opzioni specifiche per fasce d’età, compreso il range 0-3 anni.
Si procede aprendo la calotta superiore, apponendo il liquido da nebulizzare all’interno del contenitore del Rinowash, che potrà essere una semplice soluzione fisiologica in caso di prevenzione, oppure un medicinale antibiotico qualora si dovesse curare un’infiammazione in atto.

In seguito basterà richiudere, collegare il tubo apposito e avviare l’aerosol avvicinando la campana o il tubicino nebulizzante del Rinowash alle narici, fino a completa vaporizzazione del liquido (in genere qualche minuto).

La macchina è facilissima da smontare e da pulire.
Occorrerà solo sciacquare con cura tutti componenti, sotto l’acqua dopo ogni utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *